LEADERSHIP – Come utilizzare la teoria dei Brand Archetypes per fornire ispirazione e orientamento ai leader aziendali

LEADERSHIP - Come utilizzare la teoria dei Brand Archetypes per fornire ispirazione e orientamento ai leader aziendali

Leggi l’articolo completo

 

Proseguiamo con la pubblicazione di Opinion Piece scritti da esperti e personalità che si riconoscono nella prospettiva del Pop Management. Oggi è  il turno di Joseph Sassoon, Partner Alphabet Research e autore di numerosi saggi, fra cui Giochi da prendere sul serio. Gamification, storytelling e game design per progetti innovativi, Storytelling e intelligenza artificiale. Quando le storie le raccontano i robot e AI Brands. Ripensare le marche nell’economia algoritmica.

Pubblicato
Categorie: LINK

LEADERSHIP – Che doma il vento

LEADERSHIP - Che doma il vento

Leggi l’articolo completo

 

In questa puntata de ‘Il domatore di aquiloni’ entriamo in Edileco, società cooperativa italiana specializzata in costruzioni e ristrutturazioni ecocompatibili. Qualche numero: fondata nel 2005 in Valle d’Aosta da un gruppo di giovani operatori del settore edile e dà lavoro a oltre 150 professionisti impiegati tra soci e dipendenti (con un tasso medio di crescita del 20%). Edileco si distingue per la sua attenzione alla sostenibilità ambientale, sociale ed economica e ha come obiettivo quello di proporre il futuro dell’abitare basato su abitazioni belle da vivere, confortevoli, efficienti e smart. L’azienda è particolarmente attenta alla salute delle sue persone (e per salute si intende una questione ampia e non solo medica) e al benessere nel suo complesso. Di recente, infatti, ha scelto di regalare ferie extra come benefit aziendale: complessivamente si è trattato di 18mila ore di lavoro che sono state convertite in tempo libero. L’iniziativa della società valdostana rientra nel progetto di welfare aziendale attivato per dipendenti e collaboratori come “premio produzione” per il lavoro svolto negli ultimi anni, che sono stati di forte crescita per l’azienda, e come investimento nel loro work-life balance. A raccontare questo progetto e a esplorare la leadership è Davide Trapani, Presidente di Edileco.

Pubblicato
Categorie: LINK

COMPETENZE MANAGERIALI – Meno formazione e più training

COMPETENZE MANAGERIALI - Meno formazione e più training

Leggi l’articolo completo

 

Professionisti che hanno alle spalle già molti anni di esperienza dentro un’impresa necessitano di percorsi personalizzati, ancorati agli obiettivi e orientati alla pratica. Cosa c’è di meglio che uscire da una sessione di training portandosi in tasca la soluzione a un problema concreto?

Pubblicato
Categorie: LINK

LA LEADERSHIP ASSENTE – Danneggia più di quella apertamente cattiva

LA LEADERSHIP ASSENTE - Danneggia più di quella apertamente cattiva

Leggi l’articolo completo

 

Alcuni imprenditori, pur avendo la stellina sulla giacca di capo, agiscono, soprattutto quando presentano profonde lacune di conoscenze gestionali, come se il loro ruolo fosse solo un titolo senza significato pratico. Evitano di coinvolgersi con il team e non contribuiscono in modo significativo al cambiamento in azienda. Questo tipo di comportamento può sembrare meno dannoso rispetto a quello di capi che sono apertamente cattivi o incompetenti. Ma in realtà è molto più nocivo.

Pubblicato
Categorie: LINK

PRINCIPI DI LEADERSHIP – per trasformare il conflitto

PRINCIPI DI LEADERSHIP - per trasformare il conflitto

Leggi l’articolo completo

 

La capacità di gestire efficacemente i conflitti è un tratto distintivo di un buon leader, essenziale per garantire il successo e la resilienza di qualsiasi team o organizzazione. Questa competenza permette di trasformare potenziali ostacoli in opportunità per migliorare e innovare. In altre parole, costruire ponti e non muri!

Pubblicato
Categorie: LINK

MODELLI ORGANIZZATIVI – Nelle piccole imprese

Faceless businessman with camera zoom instead of head standing on house roof

MODELLI ORGANIZZATIVI - Nelle piccole imprese

Leggi l’articolo completo

 

Le linee guida di Confindustria per la costruzione dei modelli organizzativi forniscono una chiave di lettura e indicazioni specifiche per le piccole imprese. L’individuazione dei rischi, i protocolli, il codice etico e l’organismo di vigilanza.

Pubblicato
Categorie: LINK

UNA CULTURA AZIENDALE – Pronta per l’intelligenza artificiale

UNA CULTURA AZIENDALE - pronta per l’Intelligenza Artificiale

Leggi l’articolo completo

 

L’Intelligenza Artificiale sta trasformando radicalmente le organizzazioni moderne, ma il suo successo dipende fortemente dalla cultura aziendale. Un equilibrio tra entusiasmo per l’innovazione e un solido approccio basato sui dati, insieme all’integrazione dell’etica nelle decisioni, può guidare le imprese verso il successo nell’era dell’IA

Pubblicato
Categorie: LINK

NUOVE FORME ORGANIZZATIVE – da infosfera a infrastruttura

NUOVE FORME ORGANIZZATIVE - da infosfera a infrastruttura

Leggi l’articolo completo

 

Come quasi sempre accade, i cambiamenti storici, economici e culturali, nel loro affermarsi e consolidarsi, si appoggiano su parole alle quali è affidato il compito di esprimere la novità. Nella seconda metà del Settecento, si è affermato un modo di pensare che oggi ci è consueto: in tedesco la parola è “Aufklärung”, “delucidazione”, “chiarimento”. Ma contribuiscono significativamente a definirne il senso anche le diverse traduzioni: “Enlightenment”, “Lumières”, “Ilustración”, “Illuminismo”.

Negli Anni 20 e 30 del XX secolo, Henry Ford è la figura simbolica. Ma la parola “fordismo” si afferma, prima che in inglese, in tedesco, in russo e in italiano: è il titolo, nel 1924, di un pamphlet del barone Gottl-Ottlilienfeld; è oggetto di attenzione in Unione sovietica agli albori dello stalinismo; Antonio Gramsci, scrivendo in carcere nel 1934, usa la parola mentre riflette sull’organizzazione del lavoro della Fiat tra il 1919 e il 1920, quando gli operai lottavano per l’istituzione dei Consigli di fabbrica.

Possiamo dunque chiederci con quale parola, tra 100 o 200 anni, definiremo la nuova forma organizzativa digitale, che ci appare giorno dopo giorno più evidentemente presente, eppure non ancora chiara ai nostri occhi.

Pubblicato
Categorie: LINK

STRATEGIE DI SOFT POWER – per un personal branding senza tempo

STRATEGIE DI SOFT POWER - per un personal branding senza tempo

Leggi l’articolo completo

Avete mai pensato di applicare i principi dell’influenza nazionale al personal branding, per aumentare la credibilità, la fiducia e l’influenza professionale?


Nelle relazioni internazionali, il soft power – termine coniato da Joseph Nye – si riferisce alla capacità di un Paese di cooptare piuttosto che costringere, utilizzando l’influenza culturale, i valori politici e la diplomazia per plasmare le percezioni e gli atteggiamenti globali.
Questo concetto, pur essendo radicato nella geopolitica, contiene profonde lezioni per il personal branding, soprattutto per i leader di pensiero, gli amministratori delegati e gli imprenditori che cercano di ritagliarsi spazi influenti nei loro settori.

Pubblicato
Categorie: LINK